Palladini: “Sono ambizioso, sarà una Samb grintosa”

Ultimo allenamento della stagione per la Samb, un allenamento particolare svolto in spiaggia dove calciatori e staff si sono cimentati nel calcio-tennis. Al termine dell’allenamento mister Palladini ha parlato alla stampa per chiudere ufficialmente la stagione 2015/16:
“E’ stata una vittoria bellissima, sicuramente meno sofferta di quella ottenuta nel 2013. Siamo stati bravi a chiudere il discorso battendo Fano e Matelica, con quei successi abbiamo fatto capire che i giochi erano fatti. Per me è stata un’esperienza nuova perchè sono arrivato a campionato iniziato, con una squadra fatta da altri mentre nelle scorse stagioni ero sempre stato io con i direttori e la proprietà a costruire la squadra. Tutto per me è stato più facile perchè ora c’è una società solida alle spalle e perchè Simone Perotti e Daniele Diomede mi hanno aiutato a capire le varie caratteristiche dei calciatori che avevo a disposizione. Ho trovato inoltre uno staff validissimo e voglio menzionare il nostro preparatore atletico Fugalli che ha fatto un grande lavoro “.

Dopo aver ripercorso il campionato il pensiero va subito alla prossima stagione ed alle parole di Andrea Fedeli circa una Samb tra i primi 7 posti
“Io anche sono ambizioso e sono certo che sarà costruita una Samb all’altezza della situazione. Sarà una Samb molto grintosa, una Samb dal carattere forte. In certi reparti ovviamente serviranno calciatori di qualità. Una volta costruita la squadra starà a me lavorare, prima faremo gruppo, prima troveremo la giusta intesa tra giocatori vecchi e nuovi e prima otterremo risultati. Bisognerà far capire ai ragazzi dove sono venuti, in molti vogliono venire a San Benedetto ma poi bisogna anche saper integrarsi in questo ambiente”.

Infine una considerazione sulle differenze tra Serie D e Lega Pro
“Le ultime due gare con Parma e Gubbio ci devono far capire quale sarà il livello che ci attende. La Lega Pro ha un livello più alto rispetto alla Serie D, sono andato a vedere in questi mesi diverse partite per farmi un’idea. C’è maggior tenuta atletica e maggior intensità… dobbiamo subito calarci in questa nuova condizione altrimenti saremo sorpresi e non deve accadere”.

Commenti

comments