La fideiussione proviene da un broker bulgaro: stop all’iscrizione in Lega Pro

Tempi bui in casa Lucchese, dove i tifosi sono infuriati con il presidente Bacci che, da quanto riporta tifolucchese.com, sta deludendo da mesi le aspettative create.

Oltre a questo, é venuto fuori un caso che rischia di creare guai seri al club toscano. E’ arrivata, infatti, la bocciatura da parte della Covisoc all’iscrizione in Lega Pro. La causa?

La fideiussione presentata dalla Lucchese proverebbe da un broker assicurativo bulgaro ed è per questo motivo che sarebbe stata ritenuta non idonea.

Stop all’iscrizione, dunque, con la società che adesso avra’ cinque giorni di tempo per sistemare la situazione, ma intanto partirà nel prossimo campionato con la penalizzazione di un punto come prevede la norma.

Entro venerdi’ la Lucchese dovrà far partire il ricorso e martedì la Lega Pro si pronuncerà in modo definitivo. Saranno giorni intensi per la tifoseria e le istituzioni cittadine.

Commenti

comments