Samb-Venezia, battaglia e reti bianche: 0-0!

Dopo le amichevoli con Cascia e Trastevere, ecco il primo test difficile di alto livello per la Samb in questo precampionato. E’ tutto pronto per la sfida con il Venezia di Pippo Inzaghi, una corazzata costruita per tornare in Serie B. Nei veneti non c’è il bomber Geijo, con Ferrari a giocare da centravanti e Virdis in panchina.

Dopo un primo tempo piuttosto combattuto, girandola di cambi nella ripresa, con Palladini che dà spazio a tutti i giocatori a sua disposizione. Il Venezia, invece, cambia poco e risulta più pericoloso, con due occasionissime: Ferrari e Tortori però sprecano. Momenti di tensione in campo, con diversi scontri: polemiche Lulli-Bentivoglio prima e Marsura-Sales poi.

Nella Samb esordio proprio per Sales e Colantoni, mentre è rimasto fuori Di Massimo per un fastidio al polpaccio. Buone indicazioni per Palladini, soprattutto per quanto riguarda la fase difensiva. Si è vista una squadra compatta, corta nelle linee e in generale ben organizzata, difronte ad una corazzata che ha speso ben altre cifre sul mercato.

Da rivedere la fase offensiva, anche se scardinare la difesa veneta non sarà facile per nessuno. Appuntamento a mercoledì per un altro test di livello: al Riviera arriva la Salernitana di Sannino.

Ecco la formazione della Samb con i seguenti cambi:

SAMB: Frison (dal 46′ Pegorin), Radi (dal 69′ Castaldo), Di Pasquale (dal 46′ Sales), Di Filippo (dall’89’ Maiga Silvestri), Crescenzo (dal 46′ Tavanti), Ntow (dal 35′ Pezzotti e dal 77′ Colantoni) Berardocco (dal’69 Ewansiha e dal 89’Gentile), Lulli (dal 60′ Candellori) Sabatino (dal 46′ Minotti), Fioretti (dal 46′ Sorrentino), Mancuso (dal 69′ Doua Bi).

Ammoniti: Lulli per uno scontro di gioco al 59′.

Commenti

comments