La rabbia di Fedeli sugli arbitri: “San Benedetto non è considerata per quello che è”

La storia si ripete, una settimana dopo. La Samb pareggia con il Venezia per 2-2, subendo due rigori contro e con il gol di Bentivoglio viziato da un tocco con la mano. Il presidente Fedeli è scuro in volto nel post match.

“Tre rigori contro in due gare, così non è possibile. Noi giochiamo bene, ma raccogliamo poco: San Benedetto non è considerata per quello che è. Ci siamo abbassati troppo? E’ normale che se concedono un altro rigore e loro accorciano le distanze, la partita cambia. Poi mi hanno detto nello spogliatoio che il gol del 2-2 è con la mano, quindi c’è poco da dire. Mi farò sentire il Lega? Non serve, contiamo poco…”.

Martedì arriva il Padova. “Quella è un’altra partita, ma in questo momento c’è ancora il rammarico per quello che è successo oggi. Sono contento, però, per aver rivisto il Candellori che conoscevo quando è stato messo in campo”.

Dopo il Parma, un altro pareggio che lascia tanto rammarico al presidente rossoblù.

 

Commenti

comments