Da Bacinovic a Bernardo, fino a Latorre: la domenica dei nuovi

La Samb esce con le ossa rotte dal Tardini, dopo un avvio bellissimo che aveva illuso un pò tutti. Poi la rimonta del Parma e i 4 gol subiti, che sanciscono la seconda sconfitta consecutiva per Mancuso e compagni.

Quella di ieri, però, è stata anche la partita che ha visto il debutto dal primo minuto di Armin Bacinovic e Vittorio Bernardo, due degli ultimissimi arrivati in casa rossoblù. Bene l’attaccante ex Viterbese, autore del gol del vantaggio e protagonista di un primo tempo di ottimo livello al fianco di Sorrentino.

L’impressione è che Bernardo si trovi nettamente meglio vicino ad un centravanti fisico, con la possibilità di svariare su tutto il fronte d’attacco. L’esperimento delle due punte, insomma, ha dato risposte positive e potrebbe essere riproposto.

Da rivedere, invece, Armin Bacinovic. Lo sloveno è ancora in ritardo di condizione e la velocità nel gestire il pallone non è sicuramente quella dei giorni migliori: il grave errore in occasione del gol di Baraye ne è la dimostrazione più evidente. Durante l’intervallo è arrivato il cambio per un problema fisico, ma non dovrebbe essere nulla di preoccupante. Sarebbe importante averlo al top il prima possibile, anche se c’è da ricordare come il miglior Bacinovic (soprattutto a Palermo) giocava mezzala e non playmaker…

Chiudiamo con Gonzalo Latorre, che ha esordito in maglia rossoblù entrando nel finale di match. I pochi minuti giocati non possono emettere alcun giudizio sull’uruguaiano, ma anche a lui servirà tempo per essere al 100%. Il suo acquisto potrebbe essere letto in prospettiva futura e probabilmente ci sarà da pazientare per vedere la versione più luminosa del Tanque (così lo chiamano in patria).

Ancora a secco di presenze, invece, Antonio Ferrara, out contro il Parma a causa di una brutta influenza. Da Bacinovic a Bernardo, fino a Latorre: la domenica agrodolce degli ultimi arrivati…

Commenti

comments