La spiegazione di Facchin: “Il mio gesto è stato mal interpretato”

Le parole nel post match di Facchin, portiere del Venezia protagonista del parapiglia finale tra le due squadre. Ecco la sua spiegazione:

Sembra ombra di dubbio quella della Samb è la curva più bella di tutta la Lega Pro. Il mio voleva essere un gesto di merito e non di scherno. E’ stato mal interpretato e mi dispiace, spero che i tifosi possano leggere le mie parole. Passando alla partita abbiamo avuto la forza di sbloccarla e poi di fare altri due gol. Si è vista un pó di fatica iniziale perché la Samb nei primi 45 minuti ha pressato tanto e chiuso gli spazi, poi era ovvio che sarebbero calati nella ripresa. Secondo me il rigore non c’era, mentre su quello non  dato (atterramento di Sorrentino ndr) possiamo discuterne.”

Commenti

comments