L’errato tesseramento di Ewansiha costa un’inibizione

Ewansiha con il patron Franco Fedeli

La Samb patteggia la richiesta di condanna avanzata dalla Procura Federale a seguito dell’errato tesseramento del giovane calciatore nigeriano Emmanuel Ewansiha. Come riportato sul Corriere Adriatico il club rossoblù la scorsa estate pensava che il ragazzo fosse svincolato ed invece era ancora di proprietà del Chieti, la società abruzzese ha così inoltrato un esposto alla Procura Federale.

Tutto si è concluso con una multa di € 1.200 per il club ed una inibizione per il segretario Nazzareno Marchionni che è stato inibito per 40 giorni. Nessun risarcimento per il Chieti visto che la società neroverde è fallita pochi mesi fa.

 

Commenti

comments