Le pagelle di FeralpiSalò-Samb: Aridità strepitoso, Mattia si conferma

La Samb torna a pareggiare dopo 7 partite, con l’ultimo segno X che risaliva alla partita con il Mantova. Prestazione incolore dei rossoblù, salvati da un strepitoso Aridità e da un rigore trasformato dal solito Mancuso. Male il centrocampo, il reparto che è apparso in maggiore difficoltà. Ecco le pagelle:

ARIDITA 7,5: Al 2′ deve subito salvare il risultato con una gran parata sul destro ravvicinato di Surraco e per tutta la partita si fa trovare pronto sui tentativi dei calciatori della FeralpiSalò. Strepitoso al 64′ sul destro di Parodi, è grazie a lui se la Samb strappa un punto a Salò. Decisivo.

RAPISARDA 6: Spinge meno del solito, preoccupato dalle continue sortite offensive degli attaccanti avversari. Non commette errori e si rende protagonista di buone coperture difensive.

MORI 5,5: Soffre tanto i continui cambi di posizione di Guerra e Surraco, anche se alla fine riesce spesso a cavarsela. Leggermente impreciso nelle coperture, ma una partita non impeccabile ci può stare.

MATTIA 6,5: Sanderra gli rinnova la fiducia e l’ex Primavera della Lazio si fa ancora pronto. Ordinato, bravo negli anticipi e rapido: questo ragazzo ha qualità.

PEZZOTTI 6: Buona partita del capitano. Non era al 100% fisicamente, ma non demerita affatto. Come detto per Rapisarda, spinge meno del solito, ma ieri tutta la squadra ha sofferto…

BACINOVIC 5,5: Serena gli riserva una marcatura asfissiante e lo sloveno non entra praticamente mai in partita. E’ lui la principale fonte di gioco rossoblù e la sua prova incolore è uno dei motivi principali della prestazione opaca della Samb a Salò. Mezzo voto in più per il rigore procurato.

SABATINO 4,5: Male anche lui, con l’aggravante del rigore causato e la conseguente espulsione che lascia in dieci la Samb. Lento e spesso in ritardo, un turno di riposo forzato (arriverà la squalifica) potrebbe fargli bene. Da rigenerare.

DAMONTE 5: Sottotono come tutto il reparto, riesce solo a dare sostanza sulle palle alte, ma non può bastare. Giusto sostituirlo, serviva più dinamicità.

MANCUSO 6,5: E’ decisivo anche quando gioca una partita al di sotto dei suoi standard. Ieri ha avuto davvero pochi palloni giocabili e i suoi spunti sono mancati come il pane alla Samb. Gelido in occasione del rigore, trasformato in modo impeccabile.

SORRENTINO 5: Non la vede mai, proprio come nel primo tempo con il Bassano. Appannato anche lui, lascia il posto a Bernardo nella ripresa.

AGODIRIN 4,5: Sempre fuori dal gioco, sembra un pesce fuor d’acqua nei meccanismi rossoblù. Bocciata la scelta di Sanderra di inserirlo dal primo minuto.

BERNARDO 6: Entra al posto di Sorrentino, ma anche lui ha pochi palloni a disposizione. Lo spirito di sacrificio, comunque, non manca mai da parte sua.

VALLOCCHIA 6,5: Entra in campo con il piglio giusto, mettendo anche in mezzo due palloni interessanti. E’ fresco e con un passo diverso rispetto agli altri centrocampisti rossoblù, tornando indietro difficilmente Sanderra lo lascerebbe in panchina.

LULLI 6,5: Stesso discorso fatto per Vallocchia, piace per l’atteggiamento con il quale entra in campo. Non fa cose straordinarie, ma assicura più vivacità di Sabatino e Damonte.

SANDERRA 5,5: Bocciata la scelta di riproporre Agodirin dal primo minuto. Ci si aspettava una partita di sofferenza e un esterno meno offensivo come Vallocchia avrebbe potuto legare meglio centrocampo e attacco. A centrocampo, poi, si poteva cambiare qualcosa, visto che il reparto è apparso sicuramente appannato e i ricambi ci sono. Bene nella scelta delle sostituzioni, centra il suo secondo pareggio sulla panchina della Samb.

Commenti

comments