Porto d’Ascoli-Urbania 0-2, secondo stop per i rivieraschi

Ciotti, difensore del Porto d'Ascoli

Il Porto d’Ascoli esce sconfitto anche nella sfida che lo opponeva contro l’Urbania sul neutro di Centobuchi. I biancocelesti non hanno giocato male ma possono recriminare per le occasioni mancate e per gli episodi a sfavore. Il match si è deciso alla mezzora della ripresa dopo l’ingenuità commessa da Trawally che ha causato un rigore su Pagliardini. In inferiorità numerica e sotto di un gol i ragazzi di Pergolizzi non ce l’hanno fatta a recuperare subendo anche il raddoppio.
CRONACA: Partono forte i padroni di casa con Rossetti che ci prova dalla lunga distanza ma il pallone è alto di poco. Al 13′ i durantini vicini alla segnatura con Ottaviani che trova Gregonelli sulla linea a respingere il pallone. Dieci minuti dopo Minnozzi trova sulla sua strada un grande Ducci a dirgli no. Prima dell’intervallo Ottaviani colpisce una traversa. Nella ripresa, alla mezzora l’episodio chiave: lancio per Pagliardini, il pallone è lungo e preda di Di Nardo ma Trawally per coprire l’intervento del portiere alza il gomito e commette fallo. La gara si mette in discesa per l’Urbania che agisce in contropiede come al 40′ con Pagliardini che non sbaglia davanti al portiere. Sul finale clamorosa trattenuta non vista su Ciotti in area che scatena le proteste del pubblico di casa.

PORTO D’ASCOLI-URBANIA 0-2
PORTO D’ASCOLI: Di Nardo, Antonelli, Gregonelli, Schiavi (33’st Bucchi), Ciotti, Sensi, Leopardi, Rossi L. (13′ st Trawally), Rosa, Minnozzi, Rossetti (1’st. Gagliardi) A disp. Marcozzi, Romagnoli, D’Alò, Granito. All. Rosario Pergolizzi.
URBANIA: Ducci, Renghi, Rossi M., Gaggiotti, Temellini, Patarchi, Pagliardini F., Ricci, Ottaviani (28’st Cantucci), Procacci, Sacchi. A disp. Pagliardini N., Maroncelli, Hoxha, Giovannelli F., Mazzanti, Paiardini. All. Michele Fucili.
Arbitro: Cosimo Delli Carpini di Isernia (Pizzuti-Pagliari)
Reti: 30′ rig. Procacci, 40′ st Pagliardini
Note. Osservato un minuto di silenzio per le vittime di Livorno; spettatori: 200 circa; espulso al 10′ st Sensi; ammoniti: Renghi, Trawally, Leopardi, Ricci; angoli: 4-3; recupero: 1’+3′.

Commenti

comments