Parla Ferrigno, l’uomo che scoprì Sarri: “La Samb è forte, può arrivare in B”

Un passato importante in piazze dal blasone di Messina, Catania e Perugia, dove come allenatore scelse e lanciò un fenomeno che si chiama Maurizio Sarri, diventato oggi uno spot per il calcio italiano.

Parliamo di Fabrizio Ferrigno, uno dei direttori sportivi con più esperienza in Serie C, che ha detto la sua sulla stagione in corso e sulla lotta per la promozione nel girone B, quello della Samb.

Difficile individuare chi possa vincere il campionato – ha dichiarato a TuttoLegaPro- , un anno fa Venezia e Parma hanno fatto un campionato a parte, stavolta c’è molto più equilibrio.

Mi fa piacere per Checco Moriero che sta facendo vedere un grande calcio: con la sua Sambenedettese potrà giocarsela fino alla fine. La squadra è molto forte ma paga il fatto di essere relativamente nuova: Renate, Padova, Bassano e Pordenone, avversarie nella lotta per la Serie B, stanno programmando da molti anni. La Samb, invece, è una sorpresa: due anni fa era in D, quest’anno ha cambiato allenatore e una bella fetta di giocatori. Però credo che, da new entry, possa arrivare in cadetteria.

L’altra favorita per me è il Padova, la squadra sulla carta più pronta per l’approdo in Serie B. Mi piace tantissimo il Renate, in alto per bravura della proprietà. Da tenere d’occhio anche Bassano e Pordenone che investono molto di più rispetto ai nerazzurri e che ogni anno vanno a giocarsi i playoff.

Un giocatore che mi tanto piace nel girone B? Dico Miracoli della Samb!”.

Commenti

comments