Rinviato a domani l’incontro per Nocciolini, ma il giocatore è risentito

La Samb ora rischia seriamente di perdere Manuel Nocciolini, a causa di una gestione della vicenda non condivisa da tutto lo staff societario ed emersa questa mattina grazie alle parole di Fedeli junior.

L’attaccante è dispiaciuto per essersi già immaginato in maglia rossoblù, sbilanciandosi a tal punto da prepararsi per il trasloco e cercare concretamente casa a San Benedetto, come riportato in esclusiva dalla nostra redazione giovedì.

Nocciolini era stato contattato dalla dirigenza della Samb (escluso Fedeli junior che si trovava all’estero) e da mister Capuano raggiungendo un accordo totale, confermato pure dal DS Faggiano ai nostri colleghi di Parma Live.

Proprio Andrea Fedeli, però, è venuto a sapere di un’operazione definita senza il suo consenso e le parole di oggi dimostrano il perché ora sia stato bloccato tutto:

“Non mi aspettavo una cosa del genere – ha dichiarato l’AD al Corriere Adriatico-, visto che questa volta a creare questa situazione non è stato mio padre. Panfili e Capuano hanno pensato di definire Nocciolini senza interpellarci, come se si fossero dimenticati di me”.

Una situazione paradossale, con il giocatore che aspetta ancora l’incontro tra la Samb e il suo agente (rinviato a domani), senza spiegarsi il perché di questa assurda frenata.

 

Commenti

comments