Il terreno del Riviera? Roba da terza categoria

il terreno del Riviera è più simile ad una risaia che ad un campo da calcio

A margine di una fondamentale vittoria per la Samb è bene denunciare quello che ormai, da un decennio, è un vero e proprio scandalo per una piazza calcistica come la nostra. Questo inverno ci ha raccontato che, ogni qualvolta si arrivi ad un match casalingo in condizioni di maltempo, il terreno di gioco si presenta in condizioni vergognose ed ai limiti della praticabilità, stile risaia, a causa del mancato drenaggio dell’acqua.

Più volte ditte specializzate si sono espresse dichiarando che il “Riviera delle Palme” ha bisogno di un importante lavoro sul terreno e cioè la rimozione dello strato di melma che si è creato in superficie. Un lavoro che richiede tempo ma che è ormai necessario. La soluzione alternativa sarebbe ovviamente quella di pensare alla realizzazione del manto sintetico. Non è ammissibile che la Samb debba giocare quattro partite casalinghe in queste condizioni, e non è ammissibile che nello stesso pomeriggio l’Ascoli giochi a 20 chilometri, dopo neve e durante un diluvio ed il terreno di gioco sia in perfette condizioni.

 

Commenti

comments