“La Samb sembra Tafazzi”: rossoblù considerati autolesionisti

il direttore sportivo Francesco Panfili con il patron Franco Fedeli

I campionati di Serie C stanno volgendo ormai al termine, con Livorno, Padova e Lecce che hanno festeggiato la promozione diretta nei loro rispettivi gironi.

Tanti sono i commenti su quello che è accaduto sui campi, ma a far discutere in giro per l’Italia è anche la situazione che si sta vivendo in casa Samb: una squadra seconda in classifica a 90′ dalla fine della regular season e allo stesso tempo immersa in tensioni di ogni tipo.

Su TuttoC.com si parla delle mine vaganti per i playoff e si citano proprio i rossoblù, anche se non solo in termini positivi: “La Samb sembra Tafazzi in un pieno attacco di autolesionismo, probabilmente la vincitrice dei playoff arriverà dal girone A o C”.

Tafazzi, per chiarire, è un personaggio ideato da Carlo Turati e interpretato da Giacomo Poretti, componente del trio Aldo, Giovanni e Giacomo, la cui caratteristica principale è il masochismo.

Dal caso Bacinovic ai continui sfoghi presidenziali, fino al nuovo cambio di guida tecnica: il momento rossoblù, insomma, continua a far discutere all’esterno.

Commenti

comments