Per la Samb poco gioco e tanto nervosismo, la stagione finisce qui

Ci si aspettava tutta un’altra Samb, soprattutto dopo aver visto i rossoblù contro il Piacenza. Invece la formazione di Moriero non entra di fatto mai in partita. Il Cosenza passa subito in vantaggio sfruttando un contropiede che libera Mungo al limite dell’area, Perina non riesce ad intercettare il tiro del centrocampista che si insacca. C’è tutta una partita da giocare ma la Samb non crea pericoli, eccezion fatta per un tiro di Bellomo sul finire di primo tempo.

Troppo poco per i tanti tifosi accorsi al “Riviera delle Palme”, ma va anche dato merito agli avversari. Braglia vince nettamente la sfida tattica con Moriero. Il Cosenza raddoppia sistematicamente sugli esterni Rapisarda e Valente, ma anche su Bellomo. E’ la mossa vincente, la Samb è davvero neutralizzata. A nulla servono gli inserimenti di Esposito, Di Massimo e Stanco (questi ultimi due quando ormai la gara è chiusa), i rossoblù continuano a non creare occasioni da gol fino alla fine, concedendo tantissime ripartenze in contropiede, ed il sogno promozione termina qui.

Commenti

comments