Magi: “Partiamo senza fare proclami”

Arrivano le prime parole di Giuseppe Magi da allenatore della Sambenedettese. Il tecnico di Pesaro è stato scelto dopo tante altre trattative, questo all’occhio di molti potrebbe farlo sembrare un ripiego ma non è così, tanto che al Corriere Adriatico dichiara: “Il presidente Fedeli mi ha dimostrato che la mia scelta è una scelta voluta, e questo mi ha fatto piacere. Credevo che nella mente dei Fedeli ci fossero altri profili, e che io potessi essere un allenatore di ripiego ed invece ho avvertito tante attenzioni nei miei confronti. C’è la volontà di lavorare insieme, e da parte mia di farlo per una società che crede in me”.

Il patron Fedeli ha fatto un buon effetto a Magi: “E’ un uomo carismatico, è un vincente. L’obiettivo è quello di costruire una buona squadra, senza illudere nessuno e senza fare proclami. Faremo venire giocatori funzionali alla mia idea di gioco, ma senza prendere nomi altisonanti”. E diciamo che questa è comunque una filosofia che a Magi piace, non è un caso che a Macerata e a Gubbio il tecnico ha ottenuto 2 promozioni puntando sul gruppo, sull’aggressività, senza grossi nomi, cosa che proverà a ripetere a San Benedetto.

Commenti

comments