Modica: “Una notte di riflessione per la mia risposta”

Giacomo Modica

E’ stata una giornata convulsa quella di ieri in casa Samb. Dopo il no di Zeman, sembrava certo l’arrivo di Giacomo Modica, storico vice del boemo in uscita dal Messina. Ma improvvisamente qualcosa è andato storto, o meglio è saltato fuori un accordo tra il mister siciliano e la Cavese, dove c’è come DS Peppino Pavone. Modica così non ha raggiunto Roma per incontrare la famiglia Fedeli e si è preso 24 ore per riflettere: “Ho parlato a lungo con Andrea Fedeli che trovo una persona fantastica. Gli ho detto che devo fare delle valutazioni e mi occorreva una nottata per riflettere. Con me la Samb è stata meravigliosa, e non c’è alcun problema di natura economica, di organigramma e di costruzione della squadra”.

La verità è appunto che Modica sembra orientato verso la Cavese, anche se la possibilità di allenare a San Benedetto lo stuzzica e ci vuole riflettere bene. In casa Samb si attende solo l’ok del mister per la firma del contratto: “Modica mi dovrà comunicare se si libera dall’accordo con la Cavese– dichiara Andrea Fedeli al Corriere Adriatico – Se ciò avvenisse fisserò un incontro con mio padre per la definizione della trattativa”.

Commenti

comments