Gianni: “Fiero di questi anni alla Samb”

il direttore generale Andrea Gianni

Il direttore generale Andrea Gianni è intervenuto durante serata organizzata dalla Fondazione “Libero Bizzarri”, ed alla quale ha partecipato Arrigo Sacchi. Il dirigente della Samb ha parlato così prendendo la parola davanti alla platea riunitasi: “In 4 anni ho capito molto di San Benedetto e dei suoi tifosi e ne sono fiero. Il compito di noi dirigenti della Samb è di essere consapevoli di quello che rappresentiamo e migliorarci giorno dopo giorno, vedere le immagini del Ballarin del tifo è da pelle d’oca, così come la tragedia del rogo. Oggi il calcio è diverso, abbiamo problematiche che non hanno nulla a che vedere con il tatticismo, il campo, gli schemi, oggi non sappiamo ancora quante squadre faranno parte del prossimo campionato di C, non sappiamo se sarà un girone a 20 o a 18, il calcio si è spostato nei tribunali. Il guaio è che il diritto sportivo è pieno di contraddizioni, non da certezze, è libero di varie interpretazioni e questo non aiuta la regolarità dei campionati. Noi quest’anno abbiamo giocato la prima con il Modena e poi ci hanno tolto i 3 punti ma sono rimaste le ammonizioni comminate ai giocatori, abbiamo iniziano campionati in 20 per chiuderli con 19 squadre ed altre che non pagavano stipendi. E’ evidente che ora c’è bisogno di coraggio per rinnovare questo calcio con delle riforme perchè chi ha presidenti come Fedeli, che buttano soldi nel calcio va avanti, ma non è semplice trovarli”. 

Commenti

comments