Di Massimo-Samb, sarà l’anno buono?

Il suo rapporto con il mondo Samb è stato sempre altalenante, con il giocatore che ha in parte pagato fraintendimenti non dipesi da lui in queste due stagioni in rossoblù. L’impegno non è mai mancato, ma per un ragazzo classe ’96 in cerca di consacrazione può non essere semplice trovare tranquillità sentendosi sotto pressione ad ogni errore.

Un pensiero sposato in pieno da Marino Camaioni, che fa parte dell’entourage dell’ex Juventus Primavera:

“Ho letto tante falsità sul suo conto, ma nessuno vuole o ha mai voluto portare via Di Massimo da San Benedetto. La Samb è la Samb, lui è innamorato di questa piazza e il presidente Fedeli gli ha sempre fatto sentire la sua stima. L’unico aspetto da valutare per la sua permanenza è quello ambientale, si è creata una certa ostilità verso di lui senza che il ragazzo abbia mai aperto bocca. Ovviamente puó sbagliare anche lui, ma essere fischiato a priori non lo fa stare tranquillo. Ci sono sempre offerte di altre squadre per lui, ma Di Massimo lo scorso anno non ci ha pensato due volte a firmare con i rossoblù nonostante le critiche della stagione passata e la priorità anche adesso resta la Samb”. 

Sarà l’anno buono per l’esplosione di Di Massimo in rossoblú? Giá dalle prime amichevoli o dall’esordio in Coppa Italia Tim si capirà molto di più su questo fronte…

Commenti

comments