Stanco-Samb: per la permanenza in rossoblú servirá spalmare l’ingaggio

Francesco Stanco decide Samb-Renate

Da giorni si parla del futuro di Stanco, con Andrea Fedeli che in anteprima ci aveva svelato il gradimento di mister Magi nei confronti dell’attaccante ex Modena (LEGGI QUI).

Fedeli junior, però, aveva aggiunto che a queste condizioni (in base al contratto valido fino a giugno 2019) Stanco rappresenta un costo troppo elevato per i rossoblù, ammettendo la volontà di ridiscutere i termini dell’accordo.

Questa mattina sono circolate dichiarazioni del DS Lamazza sull’intenzione della Samb di rinnovargli il contratto, ma in realtà dietro questa mossa si nasconde semplicemente la volontà di spalmare l’ingaggio di Stanco in due anni, prolungando l’accordo fino al 2020.

Un modo per non gravare troppo sul monte stipendi di questa stagione (nel caso in cui nell’ultimo mese di mercato non arrivasse un’offerta allettante per il calciatore) e permettere l’inserimento a libro paga di quegli over che presto andranno a rinforzare la rosa rossoblù…

 

Commenti

comments