La sentenza di Fedeli junior: “Stanco resta alla Samb”

In serata vi avevamo parlato di tutti i motivi che frenano lo scambio Lulli-Stanco tra Samb e Pordenone, con la società rossoblù che non ha qualcuna intenzione di corrispondere una ricca buonuscita all’attaccante ex Modena per liberarlo in direzione Friuli.

La conferma arriva direttamente dalle parole di Andrea Fedeli, riportate dal Corriere Adriatico:

“Abbiamo deciso, Stanco resta alla Samb nonostante il contratto in scadenza. Lovisa pensava di fare il furbo con noi, la trattativa era chiusa da 10 giorni con la formula dello scambio secco tra due giocatori e poi è spuntata fuori la richiesta di una buonuscita da 50mila euro. Avremmo dovuto pagare quella cifra per Stanco e accollarci lo stipendio di Lulli, non è possibile questa doppia ipotesi.

Alla fine abbiamo scelto di tenerci Stanco con il contratto in scadenza, con Lulli che resta al Pordenone e Chinellato al Padova: l’attaccante non può venire con noi perché con il suo ingaggio saremmo fuori budget considerata l’alta cifra che percepisce Stanco”.

Commenti

comments