Girone B: Ternana, Triestina, Vicenza e Feralpi le favorite

Luigi De Canio, allenatore della Ternana

Finalmente sono stati resi noti, nella serata di ieri, i gironi di Serie C. E’ cambiato poco rispetto alla divisione della passata stagione, ed allora le novità sono rappresentate dalle squadre retrocesse o promosse, e dall’inserimento di una parte delle squadre lombarde (Monza e Giana Erminio) ed emiliane (Piacenza e Pro Piacenza) che nello scorso campionato erano nel Girone A.

La nostra griglia vede 3 favorite davanti a tutti per il mercato svolto: Ternana, Triestina e Feralpi.

SUPER FAVORITA LA TERNANA
La super favorita è certamente la Ternana, società che ha allestito una rosa nella quale si fa fatica a trovare un calciatore che non abbia giocato in categorie superiori. Vantaggiato e Nicastro sono una coppia che farebbe gola a diversi club di Serie B. In mezzo al campo l’ex capitano del Torino, Vives, ma anche Aniello Salzano, in difesa Mobido Diakite (oltre 70 presenze in Serie A), Marino Defendi, il terzino sinistro Walter Lopez ed altri senza dimenticare che il mister è Luigi De Canio che torna ad allenare in C dopo 11 campionati di Serie A e B.

TRIESTINA, VICENZA E FERALPI SUBITO DIETRO
Subito dietro la Ternana mettiamo queste tre squadre. Il loro mercato è stato molto simile e caratterizzato dall’arrivo di una punta centrale in grado di creare entusiasmo, quella che forse chiedevano anche i tifosi della Samb. Granoche alla Triestina, l’ “airone” Caracciolo alla Feralpi Salò e Arma al Vicenza. Ovviamente questi non sono i soli rinforzi di tre società che non nascondono la loro voglia di Serie B.

SAMB, PORDENONE E MONZA COME OUTSIDER
In terza fascia ci sono almeno 3 club tra cui la Samb. Il Pordenone non ha piazzato dei colpi da 90 ma acquisti funzionali (Germinale, Semenzato, Barison, Candellone e Bindi sono ottimi rinforzi) che si uniscono ad un’ossatura di atleti che giocano insieme da diverse stagioni, l’allenatore è l’arma in più, Attilio Tesser può portare i “ramarri” a fare un campionato di vertice.
Sul Monza il punto interrogativo è d’obbligo, visto che la squadra è discreta con Reginaldo e Sasha Cori in attacco, ma incombe questa trattativa che vorrebbe Silvio Berlusconi nuovo proprietario del club. Se così fosse potrebbero arrivare subito tanti rinforzi presi dal parco degli svincolati, Gilardino su tutti.

Il resto del girone ci racconta come non sembra esserci una vera e propria squadra materasso. Da capire la forza della Virtus Vecomp Verona, terza società della città veneta, promossa per la prima volta in C, dell’Imolese e del Pro Piacenza (società che collabora con Lazio e Salernitana).
Renate, Sud Tirol e Giana riusciranno a fare bene come hanno fatto negli ultimi campionati? E le marchigiane? Vis Pesaro, Fano e Fermana che ruolo posso recitare? Infine Teramo, Gubbio, Ravenna, Rimini, Picenza sono piazze contro le quali non sarà facile scontrarsi…insomma è davvero un girone ostico e tutto da scoprire.

SQUADRE
Samb, Pordenone, Vicenza, Ternana, Fermana, Feralpi, Vis Pesaro, Teramo, Gubbio, Fano, Imolese, Rimini, Triestina, Monza, Giana Erminio, Renate, Sud Tirol, Ravenna, Pro Piacenza, Piacenza

Commenti

comments