Dal ritiro in rossoblù all’esordio con l’Arzachena: “Grazie Samb”

Mattia Bruni, attaccante abruzzese classe ’99, é uno dei tanti giovani su cui la Samb scommesso in estate. Poi Andrea Fedeli ha deciso di girarlo in prestito all’Arzachena, anche per rafforzare il rapporto di collaborazione tra i due club.

E Bruni ha subito stupito tutti, tanto che con i sardi ha già collezionato due spezzoni di partite in campionato. La felicità per l’esordio è enorme, come si evince dalle parole rilasciate a Tuttomercatoweb:

“Esordire è stato un motivo di orgoglio. So che il mister punta molto su di me e la sua fiducia ha grande valore anche perché sono tra i più giovani della rosa. La C ha un altro livello di tecnica e di intensità rispetto alla D, ma devo dire che mi sono adattato bene a questo nuovo contesto e anche il mio inserimento nel gruppo è stato positivo. Il mio sogno è quello di arrivare quanto più in alto possibile, come tutti del resto. E lavoro sempre per migliorarmi e imparare. Intanto, però, devo ringraziare Samb, Arzachena e Nerostellati, oltre che il mio procuratore Tommaso Dei, per questa bella chance. Proverò a sfruttarla in tutti i modi”.

Commenti

comments