Roselli sulla rosa: “Un altro centravanti sarebbe servito, ma devo pensare agli uomini che ho“

Durante la conferenza stampa di oggi, mister Roselli ha parlato con molta schiettezza della rosa che ha attualmente a disposizione e delle difficoltà da tenere in considerazione in un girone così complicato:

“Ogni allenatore ha le proprie idee di calcio e le squadre vengono costruite sulla base di queste cose, giuste o sbagliate che siano. Per come ragiono io, sarebbe stato molto utile avere un altro centravanti dalle caratteristiche simili a quelle di Stanco: in una stagione possono capitare infortuni e altre situazioni, diventerebbe difficile dover cambiare modo di giocare perché in una partita non hai il centravanti e devi inventarti un ‘falso nueve’. Il mio compito però è quello di far rendere al meglio gli uomini a disposizione, non posso pensare a quello che oggi non ho. Dobbiamo creare una base e un’identità, così sarà ancora più facile andare a fare dei ritocchi a gennaio”.

Roselli non sottovaluta il girone di ferro in cui è stata inserita la Samb e fa capire che non bisogna dare nulla per scontato:

“La Samb che ho visto nel primo tempo con il Fano farebbe tanta fatica anche a salvarsi in un girone come il nostro, non ci sono probabilmente squadre più deboli di quella. La Samb vista contro il Monza, invece, può diventare una squadra competitiva e noi dobbiamo lavorare per far sì che questo accada nel minor tempo possibile”.

Commenti

comments