Mori ricorda la Samb: ”Sono passato come mercenario, ma volevo restare”

Solo una stagione per lui con la maglia rossoblù e un addio con molte polemiche a causa del mancato rinnovo di contratto. Il difensore Daniele Mori, oggi al Gavorrano e doppio ex di Samb e Triestina, presenta la partita di domenica e ricorda il suo passato in Riviera:

 

Sono passato come mercenario – ha dichiarato Mori al Resto del Carlino-, ma sarei voluto restare alla Samb. Il dg Gianni e Andrea Fedeli mi dicevano che era tutto fatto per il rinnovo e io avevo già accettato. Poi all’improvviso è saltato tutto e sono dovuto andar via, destinazione Trieste. La partita di domenica? Ho iniziato il ritiro con la Triestina, quindi posso dire che si tratta di un gruppo unito e molto completo, sono partiti per vincere e sarà dura batterli”.

 

Mori, però, crede nella Samb e fa capire per chi farà il tifo.


“Mi auguro che la Samb ce la faccia e sono d’accordo con quanto dichiarato nei giorni scorsi dal mister Roselli: dopo un inizio difficile ora si deve pensare alla salvezza, poi si potrà alzare l’asticella”.

Commenti

comments