Samb, due motivi per sorridere

Quando sembrava che il peggio fosse passato la Samb è ripiombata nelle critiche feroci a causa del brutto ko di Teramo. Bisogna però guardare avanti, e per farlo è bene partite da pensieri positivi. Il primo è sicuramente rappresentato dal fatto che la Coppa Italia non era certamente una competizione sulla quale puntare, e dunque meglio che la sconfitta sia arrivata mercoledì. L’altro è quello che riguarda il Pordenone, una squadra che dopo una lunga striscia positiva (5 vittorie e 3 pareggi) ha trovato il primo ko contro la Fermana. Una sconfitta che stoppa la corsa del “ramarri”, e soprattutto li rende più “umani” visto che la loro marcia era davvero notevole. La Samb dunque può giocarsela, lo farà davanti al proprio pubblico e chissà che la contestazione di Teramo non possa essere sostituita dagli applausi dei tifosi.

Commenti

comments