Settore giovanile, parla Perotti: “Puntiamo sui giovani del posto, ma mancano le strutture”

La prima squadra sta cercando di rialzare la testa dopo un avvio di campionato deludente, ma in casa Samb si guarda anche alle vicende relative al settore giovanile. Il responsabile Simone Perotti traccia la linea e fa capire quali sono gli annosi problemi da risolvere:

 

Noi stiamo cercando sempre di più di puntare sui giovani del posto, intendendo il nostro interland. Abbiamo solo 6/7 giocatori provenienti da fuori in tutte le categorie, ora stiamo iniziando a raccogliere i primi frutti anche dal punto di vista dei risultati. Voglio ringraziare tutte le realtà territoriali che di danno una mano, ma non si può far finta che non ci sia un grande problema relativo alle strutture.

 

Alla Samb manca un vero centro sportivo, dove ci si può allenare tutti e sfruttare anche una superficie in sintetico quando le condizioni atmosferiche lo richiedono. Chiunque ci sia alla guida della società nei prossimi dieci anni si troverà a dover risolvere questo problema, altrimenti sarà difficile arrivare ai vertici del calcio italiano”.

 

Chiusura con due battute anche sul tecnico Roselli, molto stimato da Perotti:

 

È un allenatore esperto e molto preparato, ha capito la situazione e sta cercando di fare di tutto per far uscire la Samb da questo momento delicato. Si è inserito bene e i ragazzi lo stanno seguendo”. 

 

Commenti

comments