Un mese nero poi una Samb da vertice

Samb Fermana

Via alle vacanze, dopo quattro mesi il campionato si ferma per la pausa invernale dando così tempo per analizzare i numeri di questa prima parte di stagione. E le statistiche della Sambenedettese ci dicono, anche se la cosa era scontata, che con l’arrivo di Roselli c’è stata una vera e propria svolta. La formazione rossoblù è risalita al decimo posto con una partita in meno che, in caso di successo, potrebbe valere oggi il raggiungimento del quarto posto. Il rammarico sta tutto nel mese iniziale, 30 giorni nei quali la Samb ha raccolto appena 3 punti in 6 partite, ha cambiato allenatore ed ha subito la contestazione dei tifosi.

Con Roselli i punti conquistati sono stati 25 in 15 partite, dei numeri che solo il Pordenone è riuscito ad ottenere. La difesa è passata dalle feroci critiche, a subire appena 2 reti in 9 incontri, diventando oggi il secondo miglior reparto difensivo del girone, dietro solo al Sud Tirol che però nel pomeriggio odierno dovrà giocare e può subire reti. Dove si può migliorare, ma non è una novità, è l’attacco, che vede la Samb essere la peggior squadra delle prime 11 come numero di marcature (appena 17). E magari proprio nel settore avanzato si concentreranno i movimento di mercato della Samb.

Commenti

comments