Fusco, l’astuzia ed un mercato ancora lungo

Fusco Samb

Ovviamente non potevano non suscitare discussioni le parole del direttore sportivo Pietro Fusco riguardo il mercato della Samb. Dichiarare chiuse le trattative in entrata il 12 gennaio sa molto di “strategia”. Del resto la Samb aveva poco da fare se non recuperare gli infortunati, sistemare gli scontenti, prelevare un terzino di riserva e cogliere l’occasione per avere un’alternativa a Stanco. Finora tutto fatto tranne l’ultima voce. La sensazione è che con astuzia, Fusco si sia messo “a forchetta”, per usare il gergo del gioco delle carte.

E’ ben noto che non c’è alcun desiderio della proprietà di aumentare il budget fissato in estate, dunque è essenziale per Fusco cogliere l’occasione giusta ed il direttore sportivo facendo così si è messo in attesa. Ogni uomo di calcio sa che nell’ultima settimana sono decine i giocatori che cercano una sistemazione, ed ancor di più le società che cercano di “liberarsi” dei calciatori di troppo, magari anche a costo di contribuire al pagamento di una parte dell’ingaggio. Ecco la Samb adesso attende, se ci sarà questa opportunità verrà presa, altrimenti sarà Di Massimo il vice Stanco.

Commenti

comments