Nepa vola a Barça da Boateng: “Per lui maglia personalizzata e invito nella città più bella del mondo”

Nepa

La storia del fantallenatore sambenedettese Renato Nepa e del famoso calciatore Kevin PrinceBoateng ha fatto il giro del web, con il ghanese ex Milan che ha effettuato un rimborso economico al ragazzo dopo il suo passaggio a gennaio dal Sassuolo al Barcellona. Nepa è nato a Torano Nuovo, ma risiede da anni a San Benedetto del Tronto ed è un grande tifoso della Samb. Raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione, ci ha raccontato altri particolari sulla curiosa vicenda che l’ha visto coinvolto:

“Confermo che il rimborso di Boateng è stato di poco più di 100 euro, praticamente la quota di iscrizione alla mia lega fantacalcistica. Il gesto è stato inaspettato e ho deciso di donare i soldi in beneficenza al Biancazzurro di San Benedetto. Adesso tramite agenti e testate giornalistiche nazionali mi sto mettendo in contatto con Boateng per incontrarlo in Spagna, farò realizzare una maglia della Samb personalizzata con il suo nome per regalargliela e lo inviterò in vacanza in Riviera. Tramite questa vicenda voglio cercare di dare lustro alla città in cui ho scelto di vivere, per me San Benedetto è la località più bella del mondo e merita molta più visibilità. In queste ore mi hanno contattato anche altri calciatori di Serie A, come Caprari della Sampdoria, non avrei mai immaginato succedesse tutto questo per un semplice commento su un social network».

Nepa ha poi parlato anche del momento attuale della Samb e di due giocatori rossoblù che conosce benissimo: “Appena mi sono trasferito a San Benedetto sono rimasto attratto dalla tifoseria rossoblù, quando posso vado sempre allo stadio in Curva Nord. Se ci fosse il fantacalcio in Serie C vorrei in rosa due giovani di qualità come DiPasquale e Di Massimo, entrambi cresciuti nella mia zona e con grandi prospettive per il futuro. Intanto speriamo di fare risultato stasera a Imola, sarebbe importante per classifica e morale”.

Commenti

comments