Le parole di Roselli “I ragazzi mi sono piaciuti, l’arbitro no”

Roselli

Mister Giorgio Roselli applaude l’impegno dei suoi ragazzi nonostante la pesante sconfitta contro il Vicenza e punta il dito contro l’arbitro:

Quando si prendono queste scoppole è dura, c’è poco da dire sulla partita. La gestione arbitrale non mi è piaciuta dall’inizio, l’espulsione e il rigore sono netti ma non mi è piaciuta la conduzione, per la prima volta non ho salutato l’arbitro in carriera.

Dovevamo provare a tenere il risultato lì, perché una gara così si può sempre riprendere alla fine, sull’1-1 e sul 2-1 per loro non stavamo neppure facendo male, poi il 3-1 ha chiuso tutto. Resto comunque del parere che i miei ragazzi hanno fatto qualcosa di importante e continuano a farlo. Stanno facendo un grande campionato a mio avviso.

Questa è una batosta che dobbiamo superare, dobbiamo rimanere sempre uniti, è questa la nostra forza – conclude Roselli -. Quest’annata mi toglierà anni di vita perché giocare a San Benedetto in stagioni del genere è dura e servono persone con gli attributi, noi li abbiamo. Adesso non voglio che questo 4-1 pregiudichi le prossime gare, dobbiamo reagire”.

Commenti

comments