Parla Palladini: “Fedeli presidente vulcanico, Tesser la fortuna del Pordenone”

Un girone B davvero molto combattuto, con una classifica corta che tiene ancora tutte le squadre in bilico: pochi punti per decidere il tutto e formazioni in lotta per i rispettivi obiettivi. Di tutto questo, ai microfoni di TuttoC.com, ha parlato mister Ottavio Palladini:

Il Pordenone è ormai ad un passo dalla promozione in Serie B, direi anche meritata. Hanno programmato tutto nel tempo e questo è stato sicuramente un punto a loro vantaggio. La programmazione è importante e hanno come freccia nell’arco Tesser, un allenatore che per questa categoria è un vero lusso. Triestina e Feralpisalò hanno fatto un ottimo campionato, anche se da loro ci si poteva aspettare qualcosa in più. Ovviamente si giocheranno al meglio i playoff come il Monza, ma la spensieratezza con la quale arriveranno altre squadre, tipo Imolese o Ravenna, potrebbe sicuramente essere un’arma in più per queste cosiddette outsider.

La Samb? Io l’ho vissuta da calciatore e da allenatore, posso dire che è una piazza passionale che non merita la Serie C. Fedeli, purtroppo o per fortuna è molto vulcanico, e va sempre a trovare il pelo nell’uovo, mettendo in discussione le motivazioni dei giocatori. Ma credo comunque che la squadra stia rispettando quelli che sono gli obiettivi stagionali.

Lotta salvezza? Il campionato è molto equilibrato e anche il divario tra playoff e playout è minimo in termini di punti. Sono tutte vicine le squadre che lottano per mantenere la categoria e credo che se la giocheranno fino alla fine, anche se Fano e AlbinoLeffe sono le due più attrezzate per la salvezza”.

Commenti

comments