Il retroscena di Lulli: “Moriero e Lamazza mi volevano anche alla Samb”

L’ex centrocampista di Samb e Catania Luca Lulli, intervistato da TuttomercatoWeb, ha parlato della sua nuova avventura nella Cavese di mister Moriero, svelando anche un retroscena che riguarda i rossoblù:

Ho accettato la chiamata della Cavese perché mi piacciono le piazze calde, è quel tipo di ambiente che fa per me. Sappiamo che nel nostro girone troveremo stadi pieni e ricchi di passione, ma Cava è una delle migliori al Sud. Non nego che la presenza di mister Moriero ha inciso, anche ai tempi della Sambenedettese c’era stato un contatto. Appena mi hanno chiamato sono venuto di corsa e ho accettato immediatamente, le parole del direttore sportivo mi hanno caricato. Lo stesso Lamazza mi voleva in rossoblù l’estate scorsa, poi la trattativa con il Pordenone non andò in porto e sono rimasto spiazzato avendo aspettato la Samb fino all’ultimo.

La rabbia agonistica di una città che vive di calcio è uno stimolo importante per ogni calciatore. A prescindere dai nomi credo che sia la fame a fare la differenza”.

Commenti

comments