I pensieri di Napolano: “La vita è tutto, il calcio ora passa in secondo piano”

Intervistato telefonicamente da Il Resto del Carlino, l’ex attaccante della Samb Giordano Napolano ha raccontato come sta vivendo questo periodo di quarantena, con la stagione del suo Porto d’Ascoli al momento bloccata:

“Stiamo vivendo un periodo surreale, tutti costretti a stare in casa per evitare di aumentare contagi. Personalmente la sto vivendo abbastanza bene, sono fortunato ad avere vicino la mia fidanzata e ci diamo la forza l’uno con l’altro. Come passo il tempo? Mi alleno in casa, faccio soprattutto esercizi di forza per le gambe e per la parte superiore.

Non saprei dire sinceramente se il campionato riprenderà o meno. Credo che in questo momento la cosa più importante sia riuscire a venir fuori tutti insieme da questa situazione difficile. Mi metto nei panni di chi sta perdendo familiari o amici e ho grande rispetto per la loro sofferenza. Ho amici che hanno parenti gravi, il calcio per il momento può passare in secondo piano. La vita è tutto”.

Commenti

comments