Il pensiero di Fedeli jr sul Coronavirus: “Preoccupante, giusto non giocare”

Intervistato dal Resto del Carlino, l’ex AD rossoblù Andrea Fedeli ha parlato così del blocco del campionato per l’emergenza Coronavirus:

“Non era mai successo nella storia del calcio che ci si fermasse per un motivo simile, ma direi che non esistevano altre soluzioni possibili. Il Coronavirus mi preoccupa, non va sottovalutato, anche se qui a Roma devo dire che non vedo eccessiva tensione.

Ipotesi porte chiuse? Ci può stare, ma ci si dimentica che i calciatori non sono macchine. Può capitare anche a loro di essere infettati come dimostra il caso dei quattro tesserati della Pianese. Speriamo che la situazione migliori per il bene di tutti”.

Commenti

comments