Montero è pronto: “Il Padova è forte, ma dover vincere per forza può aiutarci”

Montero

Intervistato dall’ufficio stampa della Samb a poche ore dall’inizio dei playoff, l’allenatore rossoblù Paolo Montero ha parlato della grande sfida contro il Padova e non solo:

“Vedendo le partite degli altri campionati ho avuto l’impressione che i giocatori a livello mentale fossero un po’ frenati. È normale, perchè siamo stati quasi sessanta giorni seduti, chi non aveva un giardino o un balcone grande era costretto a stare fermo in casa. Noi abbiamo avuto solo quindici giorni per preparaci, in Serie A hanno avuto sei-sette settimane, quindi qualcosa cambia. I ragazzi sono molto motivati, vogliamo sfruttare il regalo fattoci dal presidente, Serafino mi ha fatto subito una bella impressione.

Noi siamo una squadra che può tenere il pallone, abbiamo qualità e ci sono giocatori che possono deciderla in ogni momento – continua Montero -. Modulo? Resterà il 4-3-3, quello in cui i ragazzi si trovano meglio, ci sono catene di gioco ormai consolidate su cui faremo affidamento. Il Padova? Ha grande esperienza e tanti giocatori importanti, ha investito molto e sicuramente sperava di andare più in alto. Noi abbiamo solo un risultato a disposizione per passare il turno e questo può darci una spinta ulteriore.

Le voci sul mio futuro al Brescia? Ho giocato 4 anni all’Atalanta, andare lì significherebbe come passare dalla Samb all’Ascoli – conclude Montero -. Comunque non mi ha chiamato nessuno e penso solo a questi playoff”.

Commenti

comments