Serafino: “Espulsione ingiusta e campo infame”

Serafino

Continua a non essere preoccupato il patron rossoblù Domenico Serafino nonostante i 2 ko consecutivi della Samb all’esordio nelle competizioni ufficiali. A Carpi il presidente punta il dito su alcuni fattori che hanno condizionato la gara: “Avremmo voluto esordire in campionato diversamente, l’espulsione dubbia ha condizionato la gara, D’Ambrosio ha colpito la palla, altrimenti difficilmente la sfera avrebbe potuto prendere quella traiettoria. Resta comunque l’espulsione che accettiamo. Giocare in dieci ci ha condizionato pesantemente soprattutto perchè abbiamo fatto una preparazione per essere al top della forma più avanti”.

Ma quindi non è preoccupato?
“No, il campo era davvero in pessime condizioni, il Carpi più in forma. Certo non prenderemo sottogamba questo segnale e saremo pronti ad intervenire se ce ne sarà bisogno ma da qui a perdere la calma ce ne passa. Quello che vorrei è che la Samb imparasse ad essere più equilibrata e serena, così tutto sarà più facile”.

Commenti

comments