Un dato preoccupa oltre la sconfitta

La Sambenedettese esce dalla Coppa Italia, i rossoblù si arrendono all’Alessandria che passa il turno grazie al 3-2 finale. Non è un dramma per carità, siamo solo all’inizio di un lungo percorso, ma va detto che se un indizio non fa una prova, più indizi probabilmenti sì, e sotto questo punto di vista un dato inizia a preoccupare.

La formazione di Montero finora ha preso tanti gol, e con troppa facilità. E’ vero, fino ad oggi abbiamo da commentare solo amichevoli ma in un certo senso anche quelle sono partite che possono dare indicazioni. La Samb ha subito finora 12 reti nelle 8 gare disputate, ed a parte Roma e Salernitana tutte le sfide erano contro formazioni di Serie C o Serie D. Insomma è evidente che questo è il dato che bisogna migliorare in vista del campionato, perchè è difficile poter ambire al vertice senza equilibri difensivi.

Anche nella passata stagione la Sambenedettese di Montero aveva avuto numero poco incoraggianti (31 gol subiti in campionato in 26 partite) ma ci sentiamo di dire che quella era un’altra storia ed un’altra Samb. La squadra è cambiata così come la proprietà e le ambizioni, ci si aspetta sicuramente un passo avanti significativo sotto tutti i punti di vista. Va detto che la Samb segna tanto, sono 13 i gol fatti in questo pre-campionato.
Infine una chiosa regolamentare sull’espulsione di Maxi Lopez che ha allarmato i tifosi, l’argentino non sconterà la squalifica in campionato poichè lo stop sarà valido solo per le gare di Coppa.

 

Commenti

comments