Montero: “La Samb è unita, i calciatori vogliono giocare contro la Triestina”

Montero

Paolo Montero ha parlato alla vigilia di Samb-Triestina, recupero di campionato in programma mercoledì 7 aprile allo stadio Riviera delle Palme (calcio d’inizio alle ore 15). Ecco le dichiarazioni dell’allenatore rossoblù:

“Diciamo che ho parlato con 2-3 ragazzi e mi hanno ribadito la volontà di giocare, non ho sentito le opinioni di tutta la squadra. A livello personale penso a finire la stagione e matematicamente siamo ancora in corsa per i playoff. Come ho già detto, non posso vendere fumo. Ci toglieranno dei punti e dipenderà anche dai risultati delle altre squadre, ma resta un sogno ancora raggiungibile. Intanto contro la Triestina recuperiamo Patrick Enrici e Stefano Padovan”.

Montero torna poi sulla disperata situazione societaria del club:

“Ci sono io come referente per la città, ma siamo in contatto costante con il direttore Improta e il figlio, vengono in ritiro con noi e seguono gli allenamenti. È una mia responsabilità presentarmi in conferenza stampa anche quando sono arrabbiato, fa parte dei miei doveri da allenatore. Bisogna giocare al massimo per rispetto verso noi stessi, il gruppo e la gente che si è messa a disposizione per aiutarci. Per me è importante mostrare come tutti uniti possiamo affrontare questo momento difficile per la città e per il club”.

Commenti

comments