Marzetti e la Rizzardi difendono Donati, bordate da Nucifora: show sulla Samb in diretta TV

I risultati della Samb stanno facendo inevitabilmente molto discutere e, durante la trasmissione Cuore di Calcio (in diretta streaming domenica sera su VERA TV), il dibattito si è accesso ancora di più.

Da una parte le bordate dell’ex dirigente rossoblù Enzo Nucifora, che non perdona le mosse societarie in sede di mercato e nella scelta di un allenatore non esperto per la categoria. Dall’altra, invece, c’è feeling nei pensieri tra l’affascinante conduttrice TV e influencer (quasi 1 milione di follower su InstagramGiulia Rizzardi e il bel giovane sambenedettese Giuseppe Marzetti, protagonista di una storia tutta da raccontare.

Ex stella della cantera del Parma, ma classico caso di genio ed eccessiva sregolatezza. “Forte, bello e dannato… troppo per giocare a calcio”, così lo definirono i responsabili del settore giovanile gialloblù, costretti a sopportare fughe in macchina senza patente già a 16-17 anni con belle donne al seguito e notti passate in hotel senza tornare nel centro sportivo di Collecchio.

Poi qualche infortunio di troppo e la decisione di smettere di giocare, “per vivermi senza limiti gli anni più belli della vita e girare il mondo prima di far diventare il calcio il mio lavoro”, come dichiarato in un’intervista di ben 10 anni fa su Sportweek insieme al suo amico Abel Hernandez, ex Palermo.

Missione compiuta, perché dopo la laurea e varie collaborazioni con società sportive italiane e estere, ora Marzetti ha raggiunto la sua definitiva maturazione e sta spiccando il volo come agente Fifa e intermediario, entrando in affari con un noto procuratore milanese e gestendo account social di molti calciatori importanti.

Ospite di VERA TV come opinionista e responsabile comunicazione del Porto d’Ascoli Calcio, Marzetti ha difeso il club rossoblù dopo la sconfitta del derby e mister Massimo Donati (con cui è stato pizzicato nel post match), trovando subito l’appoggio della ‘dea’ Giulia, con i due che ai tifosi hanno chiesto “tempo per far uscire fuori la vera Samb”.

Il pubblico da casa ha apprezzato i loro interventi, mentre si è scagliato contro Nucifora, “uno che dovrebbe sapere quanto è difficile iniziare una stagione senza preparazione e amalgama di squadra”.

Commenti

comments