La giornata calda continua, c’è la firma di Sorrentino: “Voglio ripetermi in Lega Pro”

La giornata delle firme prosegue in casa Samb: dopo l’annuncio di Crescenzo e in attesa di quelli per gli acquisti di Ntow, Fioretti, Minotti e Radi, è arrivato un importante rinnovo per il reparto offensivo di mister Palladini. La società rossoblù, infatti, ha annunciato la firma di Stefano Sorrentino: l’attaccante classe ’95 si è legato alla Samb fino al 30 giugno 2018.

“Sapevo che c’era la volontà da parte della Società di volermi riconfermare- ha dichiarato Sorrentino- ed appena è arrivata la proposta, ho immediatamente accettato. Mi trovo benissimo in questa città ed adoro questa piazza così calda e passionale”. La scorsa stagione per lui è stata sicuramente positiva, sotto tutti gli aspetti. “Ho realizzato 11 reti e, francamente, è stata una sorpresa anche per me. Spero di ripetermi anche in Lega Pro. Credo che sia meglio non farsi progetti ma mettere sempre impegno. Con la dedizione, la costanza e il far bene, le cose poi vengono da sè, come è successo a me”:

Nessun dubbio nello scegliere il gol che ricorda con maggiore emozione. “Non dimenticherò mai quello al Riviera delle Palme contro la Jesina del 10 aprile. Per la prima volta ho giocato in uno stadio con 7000 persone. Un’emozione unica, indescrivibile; mi sono emozionato quando ho fatto gol e al triplice fischio finale avevo le lacrime agli occhi.

Ho ammirato la bolgia del Riviera e i tifosi scendere giù dagli spalti in massa per invadere il campo ed abbracciarci. E’ stato qualcosa di indescrivibile. C’è da dire – continua Sorrentino – che all’inizio ho avuto delle difficoltà a giocare di fronte ad un pubblico così caloroso, sia in casa che fuori, poi, piano piano, è diventato uno stimolo sempre crescente che mi ha aiutato in diverse occasioni a mettere a segno gol importanti”.

Sorrentino ha anche voluto lanciare un messaggio ai tifosi. “A loro dico che la prossima sarà una stagione importante: più tifosi saranno presenti, maggiore sarà il sostegno per noi. Sono il dodicesimo uomo in campo e li voglio sempre presenti, sia in casa che in trasferta”.

Commenti

comments