Classe, personalità e voglia di rivalsa: ecco come Bacinovic si è “preso” il Riviera

Armin Bacinovic con la maglia della Samb (foto dal web)

Aggancio con il tacco per evitare l’avversario e subito giro palla per alleggerire l’azione. Applausi. Pressing alto sul terzino e chiusura in fallo laterale. Applausi, nuovamente. Per non parlare del lancio perfetto per Mancuso in occasione del gol rossoblù. Classe, personalità e voglia di rivalsa, Armin Bacinovic sta convincendo tutti.

Lo sloveno continua a crescere e fa girare la Samb, con quelle qualità da playmaker espressamente richieste da Sanderra fin dal suo arrivo in panchina. La condizione fisica non è ancora quella dei giorni migliori (lo stesso allenatore romano lo ha ribadito), ma l’ex Palermo già così si sta dimostrando un fattore importante.

“Voglio far capire a tutti chi è il vero Bacinovic, penso a dare il massimo qui”: queste le parole del centrocampista nel post match, una frase semplice e significativa. I tempi difficili di Terni, insomma, sembrano solo un lontano ricordo. Basta panchine, era arrivato il momento di tornare a far parlare il campo.

Il presente per Bacinovic si chiama Samb e chissà che anche il futuro non si colori di rossoblù. Il piede e la capacità di dettare i tempi sono un lusso per la categoria e tenerlo sarebbe il primo grande passo per una squadra ancora più competitiva. Avanti così, Armin!

 

Commenti

comments