Parla il ds Panfili: “Porteremo gli episodi dalla nostra parte, sugli attaccanti…”

La Samb cade al Riviera delle Palme contro il Padova e in casa rossoblù ovviamente il morale non può essere quello dei giorni migliori. Il ds Panfili, raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione, analizza il match di ieri.

“Abbiamo giocato contro una squadra forte, esperta e molto fisica, che ha sfruttato l’episodio della palla inattiva per farci male nel nostro momento migliore. Penso che la Samb abbia disputato una partita fatta di grande intensità e dinamismo e c’è anche da considerare che in campo avevamo 5 giovani di proprietà (Bove, Vallocchia, Di Massimo, Gelonese e Mattia ndr) che non hanno sicuramente sfigurato contro elementi che possono vantare una carriera importante: per quanto visto in campo, soprattutto nel secondo tempo, meritavamo quantomeno il pareggio. Capisco l’amarezza e la delusione dei tifosi, a San Benedetto l’obiettivo è sempre vincere e faremo tutto il possibile per migliorarci in ogni aspetto”.

Poi una battuta sulle parole del presidente Fedeli, molto critico su Sorrentino e Miracoli.

“Il presidente si può permettere di dire tutto, nel suo dna ha una mentalità vincente e noi dobbiamo lavorare per arrivare ad avere e mettere in pratica la stessa mentalità di Franco Fedeli. Gli attaccanti devono migliorare nella finalizzazione, perchè è normale che se giochi in quella posizione vivi per il gol. Detto questo, Miracoli è un giocatore utile per far salire la squadra ed aprire spazi importanti, poi deve essere più cinico come tutta la squadra. Arriveremo a portare gli episodi dalla nostra parte, serve un pò di pazienza perchè siamo una squadra giovane, ma sono sicuro che i nostri ragazzi cresceranno”.

 

 

 

 

 

 

 

Commenti

comments