Renzi ha pagato da Roma e la Samb non comunicherà nulla: tutti i dettagli

Renzi

Roberto Renzi non ha tradito la parola data alla piazza e al sindaco Antonio Spazzafumo, saldando oggi gli ultimi stipendi della stagione ai tesserati della Samb.

Rispetto alle previsioni, però, il presidente rossoblù ha scelto di compiere le operazioni da Roma e non presentandosi direttamente a San Benedetto.

Del resto si è trattato di semplici bonifici, quindi la presenza poteva servire solo per il richiesto chiarimento con i tifosi, che comunque Renzi ha intenzione di avere presto a iscrizione completata.

Adesso ci sarà tempo per firmare le liberatorie (compresi i due allenatori esonerati Donati e Antonioli) e presentare la domanda di partecipazione al campionato entro il 15 luglio.

La Samb in tutto questo non farà nessuna comunicazione ufficiale, trattandosi di una manovra di ‘ordinaria amministrazione’ eseguita rispettando regole e tempistiche.

Nei prossimi giorni, infine, si passerà molto probabilmente anche ai primi annunci di allenatore e direttore sportivo.

Commenti

comments