Sbaffo, alla fine niente Samb: “Scusatemi, avevo l’accordo ma resto alla Recanatese”

Sbaffo

Alessandro Sbaffo alla fine non vestirà la maglia della Samb. L’attaccante classe 1990 ammette di aver raggiunto nelle scorse settimane un accordo con i rossoblù (LEGGI QUI), ma allo stesso tempo ufficializza la sua personale decisione di fare marcia indietro e restare alla Recanatese:

“Grazie Samb. Due settimane fa avevo trovato un accordo con il presidente Massi ed il Direttore De Angelis per vestire la maglia della Samb, squadra con un’innegabile fascino senza tempo. Vi ringrazio tantissimo per la fiducia riposta in me e per la grande opportunità, ma devo tornare sui miei passi, sulla mia decisione ha inciso anche l’ipotetico problema burocratico. Dopo una retrocessione ed una non riammissione, (avvenute in modo un po’ traumatico sportivamente parlando) mi sento, in questo momento, di continuare a dare il mio contributo alla causa Recanatese. Scusatemi! In sincerità. Ale Sbaffo”.

Questa la lettera divulgata dallo stesso Sbaffo nel primo pomeriggio odierno, con il numero 10 che in sostanza si è assunto tutte le “colpe” di un incredibile vicenda di mercato.

Commenti

comments